Pubblicato da: gazzettadeglistudenti | 29 marzo 2010

Torneo di calcio a 5

Il Sito gazzettadeglistudenti.wordpress.com è felice di ospitare una sezione dedicata interamente al torneo di calcio a 5.

Le squadre saranno composte da un massimo di 8 membri , di cui 1 dev’essere designato come capitano e responsabile.
I premi:
1° posto, 2° posto, 3° posto, Capocannoniere, Miglior Portiere, Premio fair play

Squadra Prima Giornata
Seconda Giornata Terza Giornata
Quarta Giornata Quinta Giornata
Atletico Olivetti
Boca Juniors El Pocho Calcio Lask Linz Frankie family Real Colorado
Real Colorado Frankie family Boca Juniors El Pocho Calcio Lask Linz Atletico Olivetti
El Pocho Calcio Lask Linz Atletico Olivetti Real Colorado Boca Juniors Frankie family
Lask Linz El Pocho Calcio Frankie family Atletico Olivetti
Real Colorado Boca Juniors
Frankie family Real Colorado Lask Linz Boca Juniors Atletico Olivetti El Pocho Calcio
Boca Juniors Atletico Olivetti
Real Colorado Frankie family El Pocho Calcio Lask Linz

Prima Giornata DATA Giorno Campetto

Atletico Olivetti 4 7 Boca Juniors Martedì 7..8 9 Sirio
Real Colorado 15 4 Frankie family Giovedì 7..8 11 Sirio
El Pocho Calcio 6 3 Lask Linz Mercoledì 7..8 10 Neapolis
Seconda Giornata

Atletico Olivetti 4 7 El Pocho Calcio Venerdì 8..9 19 sirio

Real Colorado 6 3 Boca Juniors Giovedì 7..8 18 sirio

Lask Linz 3 0 Frankie family Mercoledì 8..9 17 neapolis
Terza Giornata

Atletico Olivetti 5 5 Lask Linz Mercoledì 8..9 24 neapolis

Real Colorado 9 5 El Pocho Calcio Venerdì 8..9 26 neapolis

Frankie family 4
14
Boca Juniors Giovedì 6..7 1 sirio
Quarta Giornata

Atletico Olivetti

Frankie family Giovedì 7..8 15 sirio

Real Colorado 10
5
Lask Linz Mercoledì 8..9 31 neapolis

El Pocho Calcio

Boca Juniors
Quinta Giornata

Atletico Olivetti 9
8
Real Colorado Giovedì 7..8 8 sirio

El Pocho Calcio 3
0
Frankie family

Lask Linz 4
5
Boca Juniors Mercoledì 8..9 14 neapolis

Real Colorado Atletico Olivetti sirio
Boca Juniors El Pocho Calcio sirio
FINALE sirio
Punti Giocate Vinte Nulle Perse gol fatti Gol subiti Differenza reti
Real Colorado 12 5 4 0 1 48 26 22
Boca Juniors 9 4 3 0 1 29 18 11
El Pocho Calcio 9 4 3 0 1 26 16 10
Lask Linz 4 4 1 1 2 16 21 -5
Atletico Olivetti 4 4 1 1 2 20 27
-7
Frankie family 0 4 0 0 4 9 35 -26

Classifica Marcatori:

12 Francesco Viscovo (Boca Juniors), Antonio Mozzillo (Real Colorado), Cristian Costa (Real Colorado),

11 Raffaele Cataldo (Real Colorado)

8 Giuseppe Scognamiglio (Real Colorado),

7 Generoso Olivieri (El Pocho Calcio), Roberto Maritato (Boca Juniors)

6 Emanuele Laureto (Atletico Olivetti), Aniello D’Alessandro (Boca Juniors), Gaetano Massimo La Ferola (Lask Linz)

5 Gennaro Chiariello (El Pocho Calcio), Ciro Papa (Atletico Olivetti), Eugenio Napolitano (Atletico Olivetti), Luigi Orlando (Atletico Olivetti),

4 Antonio Napolitano (Lask Linz), Gaetano De Luca (Real Colorado), Antonio Cesarino (El Pocho Calcio), Rosario Riccardi (El Pocho Calcio)

3 Marco Spasiano (Frankie Family),

2 Luigi Gaudiano (Lask Linz), Luigi D’Alessandro (Frankie Family), Claudio Mazzei (Frankie Family), Luca Marsella (Boca Juniors)

1 Vincenzo Berisio (Lask Linz), Erasmo La Ferola (Lask Linz), Emanuele Palumbo (Lask Linz), Fiorenzo Ragucci (Frankie Family), Raffaele Giannelli (Boca Juniors), Fabio Cortini (El Pocho Calcio)

Le Squadre:

Lask Linz

Lask Linz

Lask Linz

Vincenzo Berisio

Luigi Gaudiano (C)

Gaetano Massimo La Ferola

Erasmo La Ferola

Emanuele Palumbo

Antonio Napolitano

Fabrizio Cantarella

Atletico Olivetti

Atletico Olivetti

Atletico Olivetti

Gennaro Laureto

Emanuele Laureto

Pasquale Laureto

Ciro Papa

Russo Antonio

Luigi Orlando

Eugenio Napolitano

Pasquale Napolitano (C)

Real Colorado

Real Colorado

Real Colorado

Armando Maglione (C)

Raffaele Cataldo

Giuseppe Scognamiglio

Emanuele Navarro

Gaetano De Luca

Antonio Mozzillo

Cristian Costa

Leopoldo Maddaloni

Frankie Family

Frankie Family

Fabio Coppola

Claudio Mazzei

Vincenzo D’Alessandro (C)

Marco Spasiano

Luigi D’Alessandro

Dario Cimmino

Fiorenzo Ragucci

Emanuele Falbo

Boca Juniors

Boca Juniors

Alessio Grassi

Roberto Maritato

Francesco Viscovo (C)

Aniello D’Alessandro

Giuseppe Sorianiello

Cristian Formisano

Raffaele Giannelli

Luca Marsella

El Pocho Calcio

Vincenzo Riccardi

Michele Fabbozzi

Rosario Riccardi

Michele Finizio

Antonio Cesarino

Gennaro Chiariello

Generoso Olivieri

Fabio Cortini (C)

———————————————————–|

Per ulteriori informazioni e per tutte le comunicazioni ufficiali:
Facebook : Vincenzo De Luca Bossa
MSN : vincentvd92@gmail.com / robymoya@hotmail.it
Email : vincentvd92@gmail.com
Sito Web : gazzettadeglistudenti.wordpress.com
Telefono : 3397660993

Annunci
Pubblicato da: gazzettadeglistudenti | 11 gennaio 2010

Torneo di calcio a 5

Torneo di calcio a 5, iscrizione aperta a tutte le squadre di dilettanti, di età compresa tra i 14 ed i 20 anni. Il limite per consegnare le iscrizioni è il 31 gennaio, il torneo inizierà a Febbraio, e comprenderà una fase a gironi ed una fase ad eliminazione diretta.
Le squadre saranno composte da un massimo di 8 membri (i quali dovranno compilare il modulo allegato), di cui 1 dev’essere designato come capitano e responsabile (a cui si farà riferimento per le comunicazioni) .
I premi:
1° posto, 2° posto, 3° posto, Capocannoniere, Miglior Portiere, Premio fair play

La quota d’iscrizione per ogni squadra è di 50,00 €, non occorrono certificati medici.
Sarà possibile richiedere, per ogni partita, un servizio fotografico per immortalare le azioni più coinvolgenti della partita. Il fitto del campo, per ogni partita, è di 5 euro per ogni giocatore. Saranno disponibili gratuitamente le pagelle.

Gli orari delle partite potranno essere spostati, in extremis, previo accordo tra le due squadre e comunicazione entro due giorni prima della partita. Le partite saranno divise in due tempi da 25 minuti ciascuno. Nella fase ad eliminazione diretta, in caso di pareggio, si passerà ai rigori.
In caso di pioggia si deciderà se rimandare la partita. Nel caso in cui una delle due squadre non si presentasse alla partita entro l’orario stabilito, la vittoria sarà assegnata alla squadra avversaria, per 2 a 0.

Per ulteriori informazioni e per tutte le comunicazioni ufficiali:
Facebook : Vincenzo De Luca Bossa
MSN : vincentvd92@gmail.com / robymoya@hotmail.it
Email : vincentvd92@gmail.com
Sito Web : gazzettadeglistudenti.wordpress.com
Telefono : 3397660993

Per la galleria foto, per la modulistica, per contattare gli organizzatori, per le pagelle e per qualsiasi altra informazione inerente al torneo fare riferimento agli indirizzi sopra indicati.

Modulo d’iscrizione: Modulo d’iscrizione

Pubblicato da: gazzettadeglistudenti | 11 novembre 2009

PLAFFONIERA SI STACCA DAL SOFFITTO : FERITO LICEALE DEL CARLO URBANI

Il neon, alto più di 6 metri, ormai scoperto.

SAN GIORGIO A CREMANO – Ore 12.30 circa. La disastrosa situazione del liceo Scienfitico Carlo Urbani è ormai nota : 47 classi hanno a disposizione soltanto 31 aule, e niente palestra attrezzata o laboratori. Per sopperire a questa enorme mancanza sono state richieste della aule agli istituti vicini, ITI MEDI ed ITC "Rocco Scotellaro". Le condizione igieniche sono pessime, i professori sono costretti a girare tra un istituto e l’altro (distanti qualche centinaio di metri) ogni ora, lasciando le classi scoperte per anche venti minuti.
Queste classi non sono neanche completamente agibili : un’aula dell’ITIS ha un muro completamente marcio, ed ogni volta che piove non è agibile per un paio di giorni, costringendo i ragazzi a ruotare in palestra o nell’unica aula informatica della sede centrale, o, nel peggiore dei casi, a tornare a casa, perdendo un giorno di lezione. La situazione è peggiore nelle classi all’ITC : tutte le classi hanno un’acustica pessima, delle finestre vecchie e pericolanti, poste a sei metri dal suolo, il che potrebbe causare qualche grave incidente (infatti una delle aule ha già un vetro rotto, che lascia esposti i ragazzi ad acqua, freddo e vento).
Anche le condizioni igieniche sono pessime (basta farsi un giro nei bagni per rischiare il ricovero), le aule sono esposte a corridoi di passaggio, e quindi perennemente rumorosi, le lavagne sono inutilizzabili, ed alcune porte non funzionano correttamente, inoltre, gli studenti in rotazione (ogni corso per un mese) all’ITC non possono svolgere le attività di educazione fisica.
Ma questo non bastava, queste aule già al limite della sopportazione umana non bastavano, gli studenti dell’Urbani devono sopportare altro ancora : oggi, in una seconda, durante la quinta ora di lezione, una plaffoniera si è staccata dal soffitto e si è schiantata a terra, andando in mille frantumi, sfioranto la testa di una ragazza e colpendo in pieno il braccio di un ragazzo. Il ragazzo è in attesa di un referto medico, ma gli è stato dato immediatamente del ghiaccio, e sembra stia bene. Il rischio è stato comunque altissimo, e testimonia la pessima situazione in cui giace questo frequentatissimo liceo (quasi 1200 alunni).
Un’interrogativo adesso circola tra i banchi di fuoco del liceo : dopo tutte le critiche ricevute per le proteste, dove sono quei professori, quei genitori, quegli studenti che tanti gridavano al diritto allo studio? E’ questa la scuola in cui devono studiare le generazioni future?

Vincenzo De Luca Bossa

I resti della plaffoniera.

Pubblicato da: gazzettadeglistudenti | 7 ottobre 2009

LODO ALFANO BOCCIATO!

Oggi la Corte Costituzionale si è espressa sul cosidetto lodo Alfano per l’immunità sulle 4 più alte cariche stato … verdetto …. INCOSTITUZIONALE …”Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali” così dice l’art 3 della costituzione italiana … dopo 3 giorni di travaglio la sentenza ha alzato un enorme polverone mediatico. Di Pietro afferma : "Berlusconi si dimetta e sia processato.Alle elezioni anticipate!" , Fini : "Il premier e il governo vadano avanti". Berlusconi afferma : (fonti Ansa)
<<"Vado avanti, la Corte e’ di sinistra e queste cose mi fanno un baffo". Questa la prima reazione del premier alla notizia. ”Noi dobbiamo governare cinque anni con o senza il lodo, io non ci ho mai creduto” al fatto che passasse ”perche’ con una corte Costituzionale con undici giudici di sinistra era impossibile che lo approvassero”, ha aggiunto Berlusconi. Per il premier "Non e’ intaccata la credibilità del Governo, e le accuse risibili cadranno”. "Il Capo dello Stato sapete voi da che parte sta: abbiamo giudici della Corte Costituzionale eletti da tre capi dello Stato della sinistra che fanno della Consulta non un organo di garanzia ma un organo politico", ha concluso.

"In Italia abbiamo una minoranza di giudici di sinistra, una stampa di sinistra con a capo ‘Repubblica’, una Rai che, a parte lei signor Vespa, va contro il governo, e in più un capo dello Stato espressione della vecchia maggioranza di sinistra". Ha detto poi il premier intervenendo telefonicamente a Porta a Porta, stasera incentrata sulla bocciatura del Lodo Alfano. "Su Napolitano – ha aggiunto Berlusconi, a proposito dei giudizi già espressi in serata – ho detto quello che penso: non ho nulla da modificare sulle mie dichiarazioni che potrebbero essere anche più esplicite e più dirette".
"Il presidente della Repubblica aveva garantito con la sua firma che la legge sarebbe stata approvata dalla Consulta, posta la sua nota influenza sui giudici di sinistra della Corte" – ha ribadito il premier. Un’affermazione che ha provocato un’immediata reazione in studio da parte di Rosy Bindi, vicepresidente della Camera e deputata del Pd, che ha giudicato gravissima questa posizione. "Ravviso che lei è sempre più bella che intelligente – ha replicato secco Berlusconi – Non mi interessa nulla di quello che lei eccepisce". Anche il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini ha giudicato "un’accusa inaccettabile" nei riguardi di Napolitano le parole del premier. "Non accuso il capo dello Stato – ha risposto Berlusconi – prendo atto di una situazione in cui c’erano certi suoi comportamenti e sappiamo tutti quali relazioni intercorrano tra i capi dello Stato e i membri della Consulta. Sono da anni in politica, so quali siano i rapporti che intercorrono". Il presidente del Consiglio ha anche confermato che "certamente" il governo farà la riforma della giustizia.>>

In studio a porta a porta Casini accusa il premier di attaccare il capo dello stato incondizionatamente… il clima è teso… sta di fatto che oggi non per chi crede in un ideologia ma chi crede nella giustizia e nella nostra Costituzione ..questa è una CONQUISTA! PER DEMOCRAZIA , UGUAGLIANZA E LIBERTÀ D’INFORMAZIONE!

Pasquale Leone

Pubblicato da: gazzettadeglistudenti | 7 ottobre 2009

La Gelmini: “bisogna affidare la pulizia delle scuole ai bidelli”

La Gelmini si ritiene contraria al fatto che la pulizia delle scuole sia affidata a ditte di pulizia esterne
e non ai bidelli stessi,lo considera uno spreco di risorse pubbliche.Il ministro dell’istruzione lo ha affermato durante
la sua audizione alla Cultura della Camera,ricordando che sono stati tagliati i fondi alle scuole(530 milioni di euro),
ma il ministro ha fatto notare che sono stati recuperati già 200 milioni di euro.La Gelmini ha inoltre sottolineato che
esistono dirigienti scolastici validi e non validi e che è arrivato il momento di fare una selezione per valutare
chi vale e chi no.
In un periodo in cui l’influenza A circola a dismisura e bisognerebbe avere la massima pulizia nelle scuole: è meglio
fidarsi di una squadra di pulizie o di semplici bidelli?

Martina Fiaba Iuppariello

Pubblicato da: gazzettadeglistudenti | 7 ottobre 2009

L’Italia dimenticata

La terra trema,i fiumi si agitano,la natura fa il suo corso. E le persone muoiono.

Ciò che è accaduto in Sicilia è solo una delle tante tragedie naturali avvenute negli ultimi mesi:terremoti,tsunami,ed ora inondazioni.

Questo ultimo evento ha tolto la vita,per ora,a 24 persone,di cui 4 ancora da identificare. E lo Stato?Protezione Civile e servizi vari subito in servizio,politici subito in primo piano per promettere aiuti per la ricostruzione. In tutto questo vortice di dichiarazioni spunta un’indagine,per ora ancora in secondo piano:era possibile evitare tutto ciò?Forse sì.

Nell’Ottobre 2007 un simile evento aveva provocato danni sempre in quella zona,anche se non di questa portata,ma le proteste e i reclami dei cittadini furono gettati nel dimenticatoio. I consigli di amministrazione di alcuni paesi decisero per l’indifferenza,facendo pagare il conto di questa decisione,2 anni dopo,alla povera gente. Purtroppo le accuse(contro l’amministratore G.Siciliano) ancora non sono formalizzate del tutto,ma tutti sperano di poter trovare un colpevole. Perché passi giocare con gli appalti pubblici,con i fondi comunali(prima o poi la Finanza farà il suo dovere),ma non con le vite umane,poiché nessun istituzione,nessun decreto riporterà indietro quelle persone,umili vittime del menefreghismo umano.

Salvatore Sorrentino

Pubblicato da: gazzettadeglistudenti | 6 ottobre 2009

Lettera a chi lettere non ne vuole

Caro “Omino” che tutto sai e tutto puoi,

Sono un giovane italiano che nel putiferio politico economico e sociale in cui si trova il nostro Paese, non ci capisce poi tanto. Purtroppo non posso parlarti di persona, questo lo sai, poiché tu sei “lassù”, irraggiungibile, come nell’ultimo strato del paradiso dantesco, ed io qui, in un banale cerchio infernale. Resomi conto dei miei limiti, ho preso la decisione che mi sembrava più saggia, ho pensato di scriverti una bella lettera. Poi, ascoltando distrattamente la tv ho percepito qualcosa, che mi ha colto alla sprovvista, non posso nemmeno scrivere? Eppure è strano, questa cosa mi fa sorridere.

Io sono uno studente, e i cari professori, croce e delizia della mia vita scolastica, mi hanno tartassato per mesi interi su un periodo chiamato Medioevo. Che stranezza, se ci penso bene intravedo qualcosa di simile… anche i tizi di allora non potevano scrivere tutto ciò che volevano, poiché c’erano, anche in quel caso, gli “omini di lassù” che come te volevano vietarlo. Le parole sono leggere, volano alto, cambiano in continuazione, nella forma e nei significati, “panta rei” diceva Eraclito, tutto scorre come un fiume, e come tale anche la lingua. Or che si chiami Inquisizione o governo democratico tanta distinzione non c’è se distinzione non si vuole fare. È l’uomo che decide il significato delle parole, e oggi come oggi, tra i due termini da me prima citati non noto molta differenza. È tutta una questione di fantasia, gli inquisitori bruciavano i libri aposcrifi, ma visto che oggi è considerato un atto un po’ barbaro, ci sono metodi diversi, forse un pò più originali, tipo telefonate o cose del genere, non posso saperne molto, io che sono un umile plebeo. Tra il bruciare un libro ed evitare che venga pubblicato io non vedo molta differenza, almeno concettualmente, sono entrambi i metodi come linee parallele, non si incontreranno mai, ma in fondo, hanno la stessa direzione. È strano però, perché nei libri che Tu ci fai leggere, che Tu ci fai studiare, viene denunciata l’Inquisizione e chi come essa si comportava e così facendo fai si che il tuo bel governo, costruito con tanto amore e che la maggioranza d’Italia ha voluto, cada in contraddizione, poiché con molta fantasia, anche più della mia, continui ad aggiungere delle parallele a comportamenti del passato, cambi il pacco, gli fai il fiocco, ma il regalo, sostanzialmente non cambia. “Historia magistra vitae”, questo l’ho sentito dire da uno dei tuoi libri, non è niente di mio, io sto solo riportando le mie perplessità, sperando che tu sappia darmi spiegazioni. Historia magistra vitae dicevo, ma in che modo? L’istruzione, nonostante neghi di esserlo, è soggettiva, ognuno dice ciò che vuole dire e dall’altra parte ognuno sente ciò che vuole sentire. Sempre dalla tv una tua frase-“Non c’è libertà di stampa? Una barzelletta di questa minoranza comunista e cattocomunista, che detiene la proprietà del 90% dei giornali.” E noi barzellette raccontiamo. Magari siamo anche comunisti, hai ragione è un dettaglio, ma il nostro punto forte sono le barzellette, proprio come dici tu. A proposito di ciò ti volevo chiedere se sai quella delle 300.000 persone che sabato 3 ottobre affollavano Piazza del Popolo, c’era la tv, persone importanti e tutta la banda, tutti lì in quella piazza, ma non la vedi una cosa simpatica? Ciò che è molto ironico è che sembravano degli sfollati, dei senzatetto, però, non erano tali, ognuno di loro aveva la sua bella casetta e se ne sarebbe potuto stare lì, seduto su una comoda poltrona a guardare la tv e magari farsi infilare nella testa un imbuto e di conseguenza ricevere tutto quello che i tuoi “psicologi” vogliono farci ricevere come degli automi, con gli occhi foderati di prosciutto. Ma loro erano lì! Stavano tutti in piazza, gridavano, cantavano e, come tu hai detto giustamente, raccontavano barzellette. Per finire caro Omino ho una semplice richiesta da farti, come se tu fossi il caro Santa Claus: basta con queste minacce di censure, basta chiuderti in un bunker sparando accuse, un bunker che trema e scricchiola ad ogni puntata di “Anno zero”, devi capire che più in alto si arriva più ci si fa male quando si cade, lasciaci le libertà che la democrazia prevede, noi scriviamo bene, abbiamo cosi tanta fantasia, paragoniamo il Medio Evo al presente, che sciocchi vero? La gente del passato abbassava la testa e subiva, questa la alza e scende in piazza…

Ferdinando Parato

Pubblicato da: gazzettadeglistudenti | 22 settembre 2009

Chiusura dei centri di riabilitazione a Napoli : il popolo protesta

NAPOLI – Il 21 settembre i portatori di handicap con le loro famiglie,i titolari e i dipendenti hanno tentato di accedere
al palazzo Santa Lucia ma sono stati fermati dagli agenti della polizia. L’Asl Na 1 ha arrestato la sua attività.
Il perchè? La regione Campania non ha dato disponibilità di pagamenti per ben 3 anni.4.000 posti di lavoro mancanti a 20.000 assistiti.
Sospesi nella Asl anche servizi come radiografie, tac e ecografie. Purtroppo chi ne sentirà il bisogno dovrà rivolgersi agli affolatissimi ospedali pubblici. Raffaele Ambrosino, consigliere comunale del Pdl, ha fatto un appello al sindaco Iervolino al fine di intervenire subito per evitare ripercussioni. Alle famiglie dei portatori di handicap è stato vietato il diritto alla salute e sono stati privati di riabilitazioni importanti per la propria guarigione.

Martina Fiaba Iuppariello

Pubblicato da: gazzettadeglistudenti | 21 settembre 2009

Perché parlare

"Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento, perché rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti, ed io non dissi niente, perché non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me, e non c’era rimasto nessuno a protestare".
Bertold Brecht

Pubblicato da: gazzettadeglistudenti | 17 settembre 2009

Sei militari italiani e dieci civili morti in Afghanistan ! Messaggio di cordoglio.

Lo sappiamo noi che abitiamo a Napoli, lo sappiamo noi che viviamo in un ambiente degradato, malsano e poco accogliente. Figuriamoci quelle persone che, grazie a chissà chi, devono sopportare morte, povertà, degrado, guerra, intolleranza, regresso, discriminazione, portando le loro vite ad uno stato di perenne paura, angoscia e buio.

La redazione della Gazzetta degli studenti Sabato 19 settembre 2009 sarebbe stata presente alla manifestazione per la libertà di stampa a Roma, ma la suddetta manifestazione è stata cancellata per cordoglio ai morti in Afghanistan.

Sei militari italiani sono morti, a causa di un’autobomba. Accompagnano la loro morte 10 civili, vittime innocenti di uno spargimento di sangue senza alcun senso. Si segnalano anche quattro feriti italiani, ma non rischiano la vita. Noi ringraziamo i grandi poteri mondiali che hanno voluto questa guerra e queste morti. Per ora ci resta lo sdegno, ma pagheranno.

Non riusciamo a dire altro.

Vedi la notizia

Older Posts »

Categorie